26 August 2014

All in one day

C'é un posto al mondo dove in un solo giorno puoi vivere mille emozioni e sentirti dentro una fiaba. 
In un solo giorno, in una sola lunga camminata, puoi incontrare cottage con il tetto di paglia e attraversare colline verdi, campi di grano e distese di lavanda. Puoi vedere e godere il profumo di rose rampicanti, cosmo, scabiosa, ortensie, malva e mille tipi di fiori selvatici.  Puoi osservare panorami fatti di colline decorate da un patchwork di prati di diversi colori divisi da muretti antichi di pietra. Puoi sentire il caldo del sole di fine luglio e il fresco dell'ombra sotto i boschi. Puoi sederti su una panchina e ascoltare cinguettii di uccellini per ore ed ore. Puoi perderti tra i colori delle finestre, delle porte, dei fiori, dei dettagli e della natura. Puoi passeggiare tra pascoli verde smeraldo e incontrare un coniglio con la coda a pompom che ti fa strada. Puoi sentire, anziché il rumore del motore delle macchine, il clap clap dei ferri di cavallo. 
Tutto in un solo pomeriggio, tutto in una sola camminata. 
Non so precisamente perché il destino, la vita e le nostre scelte ci abbiano portati a vivere qui ma sento che  é dove  siamo felici. Perché a tutta questa bellezza non ci si abitua. E ogni volta che camminando incontro un coniglio con la coda a pompom, o un gruppo di ragazze che chiaccherano a cavallo, o un cottage con il tetto di paglia, o un panorama di colline e pascoli, io mi emoziono come se fosse la prima volta che vedo tutte queste cose... e fa bene al cuore.. oh se fa bene..

***

There is a place in the world where in just one day you can live thousands of emotions and feel like you are inside a fairytale. 
In just one day, in just one long hike, you can meet thatched cottages and walk among green hills, hay fields and stretches of lavender. You can see and enjoy the scent of climbing roses, cosmos, scabiosa, hydrangeas, hollyhocks and so many kinds of wild flowers. You can stare at landscapes made of hills decorated in a patchwork of fields in different colours divided by ancient stone walls. You can feel the warmth of late July sun and the cool air under the trees in the woods. You can sit on a bench and listen for hours just to the birds singing. You can wander among the colours of the windows, the doors, the flowers and the nature. You can walk among green pastures and suddenly meet a pompom tailed rabbit which leads your way. You can hear, instead of the rumbling of cars engines, the clip clop of horseshoes. 
All in just one afternoon, all in just one walk.
I am not sure why destiny, life and our choices brought us here but what I feel is that here we feel happy. Because you don't get used to all this beauty. And every time I meet a pompom tailed rabbit, or a group of girls riding their horses and chatting, or a thatched cottage, or a landscape of hills and pastures, I feel emotional like if it was the first time.. and that feels so good and it really is balm for the heart.






























Foto tratte da una delle piú belle passeggiate fatte questa estate, tra Snowshill, Stanton e Stanway. Lunghetta, con delle salite parecchio intense, ma con tante di quelle meraviglie che non basta un post a raccontarle...
(percorso tratto da un vecchio libro "Walking in the Cotswolds" della AA ma probabilmene lo si puó trovare anche in libri di camminate nei Cotswolds piú recenti)

***

All the pictures were taken during one of the best walks we did this summer, among Snowshill, Stanton and Stanway. It was quite long and the climbing was definitely challenging at times, but we met so many wonders that a post is not enough to tell them...
(the trail was taken from an old book called "Walking in the Cotswolds" from AA  probably you can find it in more recent Cotswolds walks books as well)

Photobucket

21 August 2014

Handmade strawberries dress

Ricordo benissimo il momento in cui ho incontrato questa stoffa deliziosa diversi mesi fa.. era fine inverno ed ero (tanto per cambiare) a Bath nel negozio locale di Cath Kidston. La stoffa era deliziosa ed era in offerta a metá prezzo... me la sono fatta tagliare e quando la commessa molto amichevole mi ha chiesto cosa ne avrei fatto le ho detto "un vestitino... se ci riesco!"
Diversi mesi dopo, quel vestitino é nato ed é il mio secondo esperimento di sartoria e lo adoro!

***

I perfectly remember the moment in which I met this sweet fabric a few months ago... it was late winter and I was (for a change!) in Bath, browsing the local Cath Kidston shop. The fabric was so charming and it was on offer at half the price... so I had it cut for me and when the very friendly shop assistant asked me what plans I had for it I said "a dress... if I will manage to!"
Well, a few months later, that dress has been created,  it's my second dressmaking experiment and I simply love it!


La stoffa (che purtroppo sembra essere fuori produzione giá da un pó almeno online, sigh!) é in realtá da tappezzeria, ma trovare stoffe per abiti con fantasie che mi garbino non é semplice, per cui mi son detta che me la sarei fatta andare bene.  E il fatto che sia un pó piú rigida di una normale stoffa di cotone non é poi malaccio perché permette alla gonna di avere una certa struttura e di non afflosciarsi troppo.

***

The fabric (which unfortunately seems to be discontinued, at least online) is actually a furnishing fabric, but finding pretty fabric for dresses that match my tastes is quite hard, so I thought I would have had to make it work. And the fact that it's just a little bit stiffer compared to standard cottons is not too bad, as it gives the skirt some structure.


Riguardo il modello, beh, posso fare copia e incolla dal post riguardante il mio primo abito (qui) perché ho usato gli stessi modelli, modificando solo (ulteriormente) il corpetto a cui ho ampliato la scollatura.
Riassumendo:
- corpetto tratto dal pattern Elisalex di By Hand London (modificato parecchio rispetto al pattern originario)
- gonna tratta dal pattern Peony di Colette Patterns (che invece é perfetta)

***

Regarding the pattern, well, I could copy and paste from the blog post about my first dress (here) because I used exactly the same patterns, just modifying (further) the bodice to make it more open.
In summary:
- the bodice is from Elisalex dress from By Hand London (modified it a lot from the original one)
- the skirt is from the Peony dress from Colette Patterns  (that instead fitted perfectly)


Questa volta, avendo il modello praticamente giá pronto per il mio corpo, sono andata via molto veloce e in poche ore il mio vestitino estivo al gusto di fragola era pronto!

***

This time with the pattern ready for my body, the making was quite quick and in a few hours my summery strawberries dress was ready!


L'ho indossato parecchio questa estate, mi piace soprattutto abbinarlo a un cardigan rosso.. non sono adorabili?!

***

I wore it a lot during this summer, I especially love to match it with one red cardi.. aren't they just adorable?! 


Mi sono fatta coraggio e ho fatto un paio di foto alla buona per farvi vedere come mi calza... :)

***

I have been brave and I took a couple of pictures with me to show you how it fits... :)


Ora é il momento di creare qualcosa di carino per l'autunno e l'inverno! In craft room ci sono diversi cartamodelli e rispettive stoffe in attesa di essere usati... non vedo l'ora di raccontarvi i miei progetti e soprattutto, tempo permettendo,  i risultati!
Grazie per leggermi!

***

Now it's time to make something cute for autumn/winter! In my craft room there are several patterns and respective fabrics waiting to be used... I am looking forwards to sharing with you my projects and most of all (if time allows) the final results!
Thank you so much for reading!


Photobucket

18 August 2014

Sweet peas adventures!

..in principio erano dei semini rotondi dentro dei pacchettini colorati. Un giorno di sole di marzo ho aperto il mio laboratorio botanico sul tavolo del giardino e la mia avventura con gli sweet peas (piselli odorosi in italiano, ma chiamiamoli sweet peas che é piú carino ^_^) é iniziata!

***

..at the beginning they were just tiny round seeds inside colourful packets. Then, one sunny day in March I opened my "botanical laboratory" on the garden table and my adventure with sweet peas officially started!


Ne avevo sentito parlare cosí tanto, qui in UK son di gran voga nei cottage garden e non solo.  
Sono fiori estremamente semplici da gestire, profumati, coloratissimi, economici e super prolifici, cosa chiedere di piú? Dovevo proprio provare... e cosí in quella domenica di marzo ho preparato tantissimi vasetti di terra e ho piantato speranzosa altrettanti piccoli semini.

***

I had heard a lot about them, they are quite popular here in the UK both in the cottage gardens and elsewhere. They are very easy to work with, scented, very colourful, cheap and super prolific, what more can you ask from a flower?
I really had to try... so on that March Sunday I prepared many little pots and, full of hope,  I planted many little seeds.


Gli sweet peas possono essere messi all'aperto solo dopo che il rischio di ghiacciate é passato per cui per qualche settimana li ho tenuti nel mio davanzale della sala da pranzo. 

***

Sweet peas can be put outdoor only when the risk of freezing is over so they spent a few weeks indoor on my dining room windowsill.


Ho aspettato e sperato che il freddo fosse davvero passato. Ho aspettato forse un pó troppo (infatti hanno fiorito molto tardi) ma meglio safe than sorry. E un giorno di aprile li ho portati fuori e spostati nella loro nuova casetta.

***

I waited for the very cold weather to be over. I waited maybe a little too much (hence they flowered quite late) but better safe than sorry. And eventually, one day of April I moved them outdoor to their new place.


Ho incrociato le dita (essendo la mia prima esperienza con loro da semini) e li ho osservati giorno dopo giorno.. 
E' bello e confortante vedere qualcosa crescere dalle tue cure.. sono quelle piccole cose, quei momenti che distraggono dai brutti pensieri, dalle delusioni, dalle tristezze...

***

I crossed my fingers (because it was my very first experience with them from seed) and I stared at them every single day..
It's nice and comforting watching something that is growing under your care.. it's one of those small things, those moments, that can distract you from the bad thoughts, the disappointments, the sadness...


..sono cresciuti, inizialmente molto lentamente poi sempre piú vigorosi verso l'alto (gli sweet peas amano rampicare per cui necessitano un supporto)

***

...they grew, quite slowly at the beginning, then faster and taller (sweet peas love to climb so they need a support)


Son diventati alti e vigorosi, ma per il primo fiore mi hanno fatto aspettare addirittura fino a luglio inoltrato!!!

***

They became tall and vigorous, but for the first flower they let me wait way until middle of July!!!


Non mi sembrava vero di poterli finalmente raccogliere dopo tanta attesa 

***

I couldn't believe I could, at last, pick them after such a long wait 


Ma hanno compensato e ripagato la pazienza con decine e decine di fiori di tutti i miei colori del cuore.. varie sfumature di rosa, rosso, bianco.
Sono soddisfatta di questa mia prima esperienza, anche se l'anno prossimo so giá che dovró raddoppiare il numero che ho piantato quest'anno per poter avere una fioritura ancora piú maestosa.

***

But they paid back all the patience and the waiting, because they gave me tenths of flowers in the colours I love most, all the shades of pink, red and white..
I am quite happy after this first experience, but I already know that next year I will plant double the amount to have an even more stunning flowering display.


Gli sweet peas sono molto prolifici, e piú rimuovi i loro fiori piú loro fioriscono. E' proprio un dovere quindi, oltre che un piacere, rimuovere i fiori per goderseli in casa, cosí da avere la pianta sempre piena di germogli e colori!

***

Sweet peas are very prolific and the more you deadhead them the more they flower. So it's a duty, besides being a pleasure, to pick flowers all the time and enjoy them indoor, so that the plants can always be full of new flower buds and colours!


Sono  partiti un pó lentamente ma ora ad agosto inoltrato mi stanno contiuando a regalare,  ogni 2-3 giorni, piccoli mazzetti da portare in casa.. 

***

They started a bit slowly but now, that is already late August, they are still giving me, every 2-3 days, little bunches to take inside..


E cosí colorano e profumano il piano di lavoro della cucina ed il tavolo..

***

So they give colour and scent to the kitchen worktop and the kitchen table..


..con piccole composizioni sempre diverse di volta in volta..

***

..with different posies arrangements time after time..


E sono perfette anche nel mio nuovo angolo preferito del salotto, dove la sera, mentre sul divano guardiamo la tv, sento il loro profumo che é davvero una cosa indescrivibile!

***

And they are perfect also on my new favourite corner of the living room, where, at night, while we watch the tv on the sofa, I can enjoy their amazing sweet smell!


Spero e conto di avervi convinti ad andare a comprare qualche pacchettino di semini per la prossima primavera :) 

***

I hope and guess I convinced you to go and buy some seeds packets for next spring :)


Photobucket


ps volevo precisare, nel caso seguiste il mio post come spunto per provare anche voi, che il metodo che ho usato io é uno dei tanti metodi per far crescere gli sweet peas... e oltretutto per questioni di tempo non sono entrata in troppi dettagli (come ad esempio il fatto che a un certo punto ho punzecchiato via le punte, che li ho fatti acclimatare fuori per qualche giorno prima di piantarli ecc.)
Non sono esperta di giardinaggio .. il mio é solo un "raccontare la mia piccola esperienza" ma per qualsiasi info, a maggior ragione se dovete coltivarli in Italia che ha un clima completamente diverso da quello inglese, vi consiglio di chiedere direttamente al vostro vivaista o di studiare un pó online!
Io di mio ho seguito i consigli di questo sito (che é il produttore di alcuni dei semini che ho usato)
How to grow sweet peas

***

I wanted to clarify, in case you decide to follow my post as inspiration/guide to try yourself, that the method I used is just one of the many ways to grow sweet peas from seeds... and besides that, for post length reasons, I didn't go into much detail (like the fact that I pinched out the tips at some point, or that I acclimatised them for a few days outside before planting them out etc.). 
I am not a gardening expert, this was just the diary of "my humble experience" but for any info, especially if you need to grow them in a country with a climate that is different from the english one, I would suggest you to ask directly to your garden centre staff or to look online. 
I personally followed the instructions I found in the website of some of my seeds's brand
How to grow sweet peas