23 July 2012

Hydrangeas, english roses and hard work

Come vi accennavo qualche post fa, c'é una parte del giardino davanti casa che non vi avevo mai mostrato. E' la parte a destra che vedete parzialmente qui sotto, un prato di forma piú o meno triangolare che corre lungo il muro del giardino dei nostri vicini ma é di nostra competenza. Una zona che non vi avevo mai mostrato perché non avevamo ben chiaro cosa farci. Era piú un onere che un onore, dato che  dopo l'estensione (durante la quale i simpaticissimi muratori avevano lasciato sopra l'erba blocchi di decine di mattoni e usato la betoniera e invaso il prato di sassi e sassolini) era un macello, in piú non era mai stato curato ed era pieno di infestanti, con oltretutto una betulla sotto la quale non si riusciva neppure a passare per tagliare l'erba..

***

As I was telling you a few posts ago, there is a part of the front garden, which I haven't shown you yet. 
It's the area on the right of the house that you can partially see down here, that is a more or less triangular shaped lawn that runs along the back garden wall of our neighbours. It's an area which I never showed you probably because we didn't have a clear idea on what to do about it. It was a burden more than a pleasure, especially after the extension, as the very nice builders (not!) let on the grass all the bricks and debris... so it became just a mess, plus it was full of weeds, and there was a beech at the end of the area so vigorous you couldn't even walk under it to mow the lawn...


Per dirvi quanto ho odiato questa zona, non ho nemmeno una foto del prima! Questa qui sotto sono riuscita a salvarla usando le mappe di google e il servizio "street view" e risale a poco prima che la casa entrasse in nostro possesso. Ma diciamo pure che dopo l'estensione era messa moooolto peggio (come spiegato sopra)..

***

You can easily understand I hated this area as I don't even have a single "before" picture! This down here was grabbed from the "street view" service from google maps, and it was taken a short time before we bought the house. Let's say last year, after the extension the situation was similar but much worse, for the reasons told above...


Ed ecco il cambiamento, un anno dopo.. C'é ancora tanto da fare ma almeno é un inizio! Il primo passo é stato l'aiuto dato dal papá di Nicola che quando é venuto a trovarci l'estate scorsa ci ha vangato tutta l'aiuola che ho voluto creare lungo il muro.
Poi un grande cambiamento l'ha dato anche la rimozione da parte dei vicini di un grosso albero sulla sinistra che toglieva luce e respiro alle aiuole.
Infine abbiamo potato e decisamente sfoltito la betulla sulla destra e pian piano stiamo decidendo cosa fare nella zona sotto di essa (dove ovviamente non cresce erba essendo molto buia ma in compenso crescono sempre e cmq le erbacce ovviamente!)

***

And here is the change, one year after... There is still a lot to do, but at least it's a start! The first step was to dig and prepare the flowers beds, and that was done by Nicola's dad last year when he came to visit us.
Then another big change was due to the removal of the big tree on the left in our neighbours garden, that helped our flower beds to get more air and light.
Then we pruned and very much reduced in size the beech at the end of the area, but still haven't decided what to do underneath it (the grass won't grow because it's very dark, but a lot of weed grows anyway, of course!)


L'unica pianta di base che c'era ed é rimasta é la vite americana, che era davvero malmessa e cresceva per terra anziché rampicare. Le ho creato una rete di sostegni ed ora é bella e piú vigorosa che mai!
Per quanto riguarda le mie introduzioni, invece, l'anno scorso ho piantato le tre ortensie bianche,
la pyracantha dalle bacche rosse che é in primo piano qui sotto, e un altro cespuglio dai fiori azzurri (che vedete qui sopra in fondo a destra) di cui non ricordo il nome.

***

The only plant that was there before and that we left was the virginia creeper. It was in a very bad state though, and was basically growing on the ground instead of climbing. So I created a structure with wires and now it's really beautiful and very vigorous!
About my new introductions instead, well, last year I planted the three white hydrangeas, the pyracantha (with red berries) that you can see down here and another bush with light blue flowers on the far right (you can see above) whose name I can't remember though.



 Sono felice di constatare che, anche se con notevole ritardo rispetto a quelle che ho visto in Italia (ma vabeh, ci sono giusto quei 20-25 gradi di differenza di temperatura... c'é poco da stupirsi) le ortensie stanno finalmente rifiorendo anche quest'anno! Queste prendono un pó di sole e quindi sono un pochino piú avanti di quelle del giardino dietro che essendo all'ombra sono ancora un pó indietro e si sono iniziate a colorare i giorni scorsi...

***

I am quite happy to see that, despite being extremely late compared to the many ones I saw in Italy (but there is a slight difference of 20-25 degrees so no wonder why..) the hydrangeas are finally blooming this year as well! These ones in the front garden are getting a bit of sun daily so they are a bit ahead compared to the ones in the back that are really really late and started to get colour only in the last week...


Non potevo certo rinunciare a riempire gli angolini e gli spazi rimanenti con quello che al momento é il mio asso nella manica :) Cosí quest'anno ho piantato un pó di campanelle lilla che come giá vi ho detto, dalla mia esperienze crescono a dismisura, coprono aree intere in meno di un anno e non chiedono altro che un pó di sole!

***

I couldn't obviously avoid to fill every nook and space with what, at the moment, I consider to be my favourite filler :) So a few weeks ago I planted some lilac bellflowers, that, based on my experience so far, I think and hope will grow quickly only asking for a bit of sun!


Tra le tante decisioni che rimangono da prendere (e soldini da sborsare, e lavori da affrontare) c'é da decidere se e con cosa bordare le aiuole... ma la decisione ormai slitterá all'anno prossimo.. o forse a quello dopo.. o forse non la prenderemo mai e lasceremo tutto cosi com'é :)

***

Among the many decisions to take (and money to pay, and works to deal with) we have to decide what to do with the flower beds edging. If and what to use for edges... but maybe we will decide next year, or the year after.. or maybe never :)


Tra le new entry di quest'anno, oltre alle campanelle anche delle altre rose inglesi di David Austin, ve le avevo giá anticipate qualche post fa ma eccole nel loro splendore, le Strawberry Hill, con boccioli e fiori color rosa salmone che poi crescendo diventano rosa pastello.. gonfie, disordinate, rilassate, belle, belle, belle!

***

Among this year new entries, besides the bellflowers, there are these David Austin english roses, called Strawberry Hill. I already shown them to you in a previous post, but here you can see them in all their beauty, with buds and young flowers in a strong salmon pink that then become lighter pastel pink in the older flowers.. and they are fluffly, relaxed, untidy, just beautiful, beautiful, beautiful!


Non vedo l'ora che crescano e mi diano tanti fiori, magari il prossimo anno, cosí da poterne tagliare qualcuno da tenere in casa, anche perché, hanno un profumo forte e dolcissimo!

***

I am looking forwards for them to grow and give me many many flowers maybe next year, so that I will be able to cut some of them to keep inside in a vase, also because they have a lovely and sweet scent!


C'é forse qualcosa al mondo piú bello delle rose inglesi?
... prima conoscevo solo le rose classiche, quelle che si trovano dal fiorista per intenderci, quelle piú rigide,ordinate e chiuse con lo stelo lungo, che credo si definiscano "hybrid tea roses" (ma non ci metterei la mano, e nemmeno un dito, sul fuoco, data la mia ignoranza in materia!!!), che ovviamente sono carine, ma sono ben lontane dall'essere il mio fiore preferito. Ma quando ho conosciuto le rose inglesi di David Austin, é stato amore a prima vista e ora non ne posso davvero fare piú a meno :) !


***


Is there anything more beautiful than english roses? 
...before I dealt with a garden of my own, I only knew the classical, typical roses that you find in the flower shops in bunches, the more rigid, tidy, closed ones if you know what I mean... I guess they are called "hybrid tea roses" but I can easily be wrong as I am not an expert at all. Well, of course they are nice but they were far from being my favourite flowers... while with David Austin english roses, it was just love at the first sight and I can't do without them now :) !




(e a proposito di rose antiche e rose inglesi, sto per preparare un post specialissimo dedicato a questa domenica meravigliosa appena trascorsa... tra le rose inglesi!)

***

(and.. talking about old roses and english roses, I am about to prepare a very special post about the beautiful sunday that I have just spent... among english roses !)


baci


Photobucket

33 comments:

  1. Ciao! Hai proprio ragione le rose inglesi sono meravigliose e non vedo l'ora di leggere il tuo prossimo post!
    un caro saluto da Federica!

    ReplyDelete
  2. Wow! That looks really great now :)
    Plants always improve a building's or wall's look!

    Greets from Germany
    Su

    ReplyDelete
  3. Meravigliosa la tua rosa rosa!!
    Adoro le rose..
    un abbraccio

    Francesca

    ReplyDelete
  4. Che splendore Federica!
    Direi che è bellissimo!!!

    Anch'io amo le tanto le David Austin,
    tra le mie ho una "Tess of the D'Urberville
    con il suo intenso colore magenta
    ed una "Redoute" rosa chiarissmo
    e dal profumo inebriante e dolce.

    Un bacione!
    Mry

    ReplyDelete
  5. Ma dai Federica stai diventando una giardiniera fantastica!!!! quelle campanelle bianche mi piacciono un sacco...andranno bene anche nei climi umidosi e caldosi della Pianura Padana? Io, ahimè, ho il pollice quasi nero data la mia inettitudine!

    ReplyDelete
  6. Federica ....davvero tanti complimenti per il tuo giardino che migliora sempre più! Le rose poi sono fantastiche .....chissà che profumo!
    Le aiuole sono belle anche senza bordature .... se ben curate stanno benissimo anche così!
    Un abbraccio
    Paola

    ReplyDelete
  7. Anche qui si vede la mano... non ho visto il prima, ma il dopo mi piace assai... Le rose poi, te l'ho già detto in un altro commento , mi ricordano la mia infanzia, il giardino di casa mia ospitava dei cespugli di questi fantastici fiori di un rosa caramella... che fiorivano a grappoli e che assomigliano molto a quelle che hai nel tuo giardino... ogni volta che ci ripenso mi ricordo della mia mamma... e del loro profumo... mi sembra proprio di sentirlo!!!
    Livia

    ReplyDelete
  8. Ciao Fede,
    se mai riuscirò a tornare in UK sovrò sicuramente venire a trovarti, anche solo per vedere la tua casetta che è bellissima e tu sei davevro bravissima!
    Complimenti!!
    P.S: Quando venite in Italia per vacanze? Magari ci si organizza per un incontro, a me farebbe piacer-issimo!
    xoxoxo
    Claudia

    ReplyDelete
  9. Brave Federica, i tuoi fiori sono fantastici! Ci ho provato anche io con le ortensie, ma siccome ho il sole tutto il giorno, purtroppo sono morte. E il piccolo Mirtillo? apprezza il giardino o vi fa impazzire? vale

    ReplyDelete
  10. ciao Fede! ma quanto mi piace la tua casetta... che trasformazione l'aiuola! mi piacciono moltissimo le campanelle, e quel pratino verde...che invidia! per non parlare delle rose, ogni tanto (giusto per farmi venire il groppo in gola!) mi sfoglio il catalogo di David Austin, purtroppo da me non c'è il giusto clima per le rose, le mie stanno soffrendo il caldo, sono tutte rinsecchite, proprio come le ortensie... oggi poi sono state stragiate dal vento fortissimo, poverine, potessi me le porterei tutte in casa ; )
    baci
    michela

    ReplyDelete
  11. ciao Federica, delizioso il risultato.
    Sono anch'io una fan di David Austin e trovo che il profumo delle rose inglesi sia unico,ne ho alcune ma non quante ne vorrei....
    A presto
    Patri

    ReplyDelete
  12. Che bello :) risultato perfetto :) Di ottima inspirazione!

    ReplyDelete
  13. Viva i giardini inglesi e viva le rose inglesi! In giugno ho dedicato un post alla fioritura della mia splendida Graham Thomas...te la consiglio!!! Per le ortensie poi l'Inghilterra deve essere il paradiso...le mie qui con questo caldo soffrono tantissimo. Buona estate, Valentina

    ReplyDelete
  14. che meraviglia queste rose!!! stupende..e chissà che profumo..vedere il tuo giardino e le tue opere di giardinaggio è stupendo..brava!!!
    e la vostra casa è qualcosa di pittoresco..lì ci saranno anche 20 gradi in meno..ma in quanto a case sono favolose!

    ReplyDelete
  15. Ehi, è arrivato... si mi è arrivato il profumo dell'ultima rosa ;o)

    ReplyDelete
  16. carissima Federica, ti leggo sempre, ma non sempre lascio un commento, lo so sono una pigrona. Complimenti a me sembra già che sia stupendo così questo famigerato triangolo! Con la vite americana hai fatto miracoli, le rose inglesi, che non conoscevo, mi piacciono tantissimo, forse perchè ricordano un pochino le peonie fiori che adoro. Baciotti e ronron Helga e Magali

    ReplyDelete
  17. Ciao Federica ma sei stata Bravissima ...hai fatto un ottimo lavoro....
    Complimenti buona estate piena di profumi del tuo giardino.
    Baci da Claudette

    ReplyDelete
  18. Ciao Federica!!!
    che incanto il tuo giardino....ho piantato tempo fa nel mio giardino rose,gardenie,girasoli e altri fiori,ma molti non sono riusciti a curarli bene e ho dovuto toglierli!
    mi sa che dovrò farmi una grande cultura di giardinaggio prima di riprovare!!!^_^
    un'abbraccio
    Karmen

    ReplyDelete
  19. E' venuto bene direi, che bella bordura, complimenti!! Per rifinire l'aiuola dal prato potresti semplicemente mettere dei sassi in fila.

    ReplyDelete
  20. federica ce la puoi tranquillamente mettere la mano sul fuoco.... così si chiamano le rose "rigide".... e a parer mio... stai facendo tantissima strada col tuo pollice verde.... in termini di esperienza e in termini di conoscenza... brava brava brava!!!!

    ReplyDelete
  21. che meraviglia! vedere l'ingresso così ben curato... fa proprio venire voglia di entrare in casa :) (e noi siamo super-fortunate perchè ogni tanto ci facciamo una capatina ;) )

    ReplyDelete
  22. Fede, è meraviglioso! E quei mattoni rossi si prestano moltissimo a fare grandi cose! Non vedo l'ora di vedere altre novità!

    P.S. Nel mio ultimo topic sul mio blog ti ho citato... passa a dare un'occhiata, se ti va! :*

    ReplyDelete
  23. Hai una casa bellissima, ma quello che mi piace di più sono tutti quei piccoli dettagli che fanno capire quanto amore metti nel renderla tua (vostra)..invidio parecchio questa tua capacità!!

    ReplyDelete
  24. Your garden is looking really pretty. I also love David Austin roses. They are robust too which is good for someone like me! How about cyclamen under the tree? xxx

    ReplyDelete
  25. Queste rose sono stupende e mi ricordano (forse te l'ho scritto precedentemente...) un cespuglio di quelle che noi chiamiamo "le rose antiche" che c'è in campagna dai miei genitori: non molto grandi, rosa intenso e ricche di petali..... una vera delizia per gli occhi... con le foglie piccole e verde intenso. Baci e a presto, Clara.

    ReplyDelete
  26. stai facendo un ottimo lavoro! Le rose inglesi sono molto belle e nel loro clima di appartenenza si comportano a meraviglia, e sono solo quelle di David Austin, è lui che le ha inventate... immagino che tu sia andata a far visita al suo splendido vivaio...
    Però non dimenticare la bellezza delle rose antiche, impareggiabile!!!!
    un abbraccio
    simonetta

    ReplyDelete
  27. Che belle foto... hai creato una casa da sogno!

    ReplyDelete
  28. Ciao carissima, è sempre un piacere poter fare una capatina nella tua bellissima casa, anche se virtualmente.Mi sa che prima o poi ti vengo atrovare davvero per innebriarmi del profumo delle tue rose meravigliose. Stai diventando cosÌ brava e competente che dovresti pensare seriamente di offrire la tua consulenza. Sicuramente riusciresti a trasformare tuguri in case bellissime e confortevoli. Sei un mito cara Federica, hai un dono veramente raro ....
    Ti abbraccio
    Raffaella

    ReplyDelete
  29. Ciao carissima, è sempre un piacere poter fare una capatina nella tua bellissima casa, anche se virtualmente.Mi sa che prima o poi ti vengo atrovare davvero per innebriarmi del profumo delle tue rose meravigliose. Stai diventando cosÌ brava e competente che dovresti pensare seriamente di offrire la tua consulenza. Sicuramente riusciresti a trasformare tuguri in case bellissime e confortevoli. Sei un mito cara Federica, hai un dono veramente raro ....
    Ti abbraccio
    Raffaella

    ReplyDelete
  30. Fantastico!!!! Sei proprio diventata una giardiniera in gambissima!!!! Anche da come racconti traspare una sicurezza che nei primi post sul giardino non si sentiva!!!! Brava brava brava!!!!

    http://ciccisnestandgarden.blogspot.it/

    ReplyDelete
  31. Ciao Federica, assolutamente non c'è niente di più bello in giardino delle rose inglesi!

    Quando leggo i tuoi post mi capita spesso di sorridere e di stupirmi, perchè, nonostante non ci conosciamo, abbiamo tante cose in comune!
    Sono quattro anni che acquisto, direttamente dall'Inghilterra, le rose di David Austin e ne sono soddisfatta ed soprattutto, innamorata!

    Buona estate!

    Baciotti Francy

    ReplyDelete

Grazie di ♥ per prenderti un pó di tempo a lasciarmi un messaggio del tuo passaggio, mi dispiace di non essere spesso in grado di rispondere ma sappi che la tua gentilezza mi fa felice.

Thank you from my ♥ for taking some time and leaving a sign of your visit on my blog, I am so sorry to often not being able to answer back, but please rest assured your kindness makes me happy.