28 October 2011

Something for the weekend!

Vi ricordate che sono una lamentona sul fatto che qui non trovo le tante cose buone a cui sono stata abituata in quasi 30 anni di vita in Italia? Ok, é ora di passare all'azione!
Se per una pasta al sugo e un risotto, posso cavarmela tranquillamente da sola, per quanto riguarda le "pastine della domenica" la cosa mi spaventa un pó ma voglio provarci!
Le pastine di riso (che ho scoperto essere per lo piú venete, di origini veronesi) sono le mie pastine preferite, da quando mia nonna da piccola me le portava sempre a casa dal fornaio. La loro semplicitá é la cosa che piú mi conquista! Io non sono una tipa da dolci strani e pomposi.
E cosí qualche giorno fa mi sono messa d'impegno, e usando qualche ricetta trovata su internet (in particolare parte di questa) e, come sempre, rielaborate in base a come veniva man mano e un pó a occhio e istinto, sono nate le mie prime (e sicuramente non ultime) pastine di riso!

***

Do you remember that I am always complaining about the fact that here in the UK I can't some of the good italian things that I was used to eating for almost 30 years of my life? Ok, it's time for action!
If for a pasta or a risotto I can easily do them on my own, well, for the "sunday pastries" (typical italian/austrian/french patisserie that we often buy to celebrate sunday lunches in italy, or also in general as a treat) it's a bit more of a challenge, but I want to try!
The "pastine di riso" (rice tarts/pastries) have always been my favourite kind of pastries, since, when I was a little girl, my grandmother used to take them home from the bakery. Their simplicity is what I love most, I am not the type for strange and fancy cakes...
So, some days ago, I tried to make them, using and mixing (following my instinct) some recipes found in the internet, particularly part of this) and they came out really good!



La cucina é diventata un macello, per 12 misere pastine, ma devo dire che il risultato e la loro bontá compensano la fatica. Anche se, ammetto che uscire e comprarne qualcuna per pochi euro sarebbe stato altrettanto soddisfacente, ma chiaramente qui non si puó ;)

***

At the end the kitchen was a mess.. just for making only 12 pastries, but I have to say that the result compensated the effort. Well, actually, if I was able to go out and grab some of them for a few euros from a shop it would have been very satisfacting as well, but obviously here I can't ;)


Vi lascio ovviamente la ricetta, ricordando che non sono cuoca, non sono pasticcera e nemmeno particolarmente appassionata di cucina.. per cui non so dare consigli ma solo condividere le mie piccole "esperienze" :)
Clicca qui per scaricare il pdf con la ricetta in italiano!

***

Obviously I leave you the recipe, reminding you that I am not a cook, I am not a pastry chef, I am not even particularly into cooking... so I can't give you advice but I can only share my little cooking experiences :)
Click here to download the recipe in pdf in english!



Buon w.e. lungo (alle italiane)!


Photobucket

38 comments:

  1. ...sembrano mooolto invitanti... da provare!
    verranno bene anche a me pur non avendo la meraviglia-da-invidia Kitchenaid??
    questa potrebbe essere una buona scusa per inserirlo nella letterina per Babbo Natale...

    ReplyDelete
  2. Niente male questa ricettina...
    anche io non sono particolarmente amante della cucina...ma mi hai fatto venire proprio voglia di qualcosa di dolce...
    buon weekend
    Mari

    ReplyDelete
  3. mmm stavo giusto cercando qualcosa da cucinare per il w.e. ... e sembrano davvero buone!!! dici che sono una specialita' veneta? io abito a Pordenone e ho fatto l'unive a Venezia, ma ti giuro non ne avevo mai sentito parlare...!!!! altro motivo per provare a farle... eheh!!! buon week end lungo anche a te! :)
    baci

    ReplyDelete
  4. Grazie Federica per questa ricetta, voglio provarla.

    E il file che hai preparato è graziosissimo!!! :)))

    ciao ciao
    Chiara

    ReplyDelete
  5. mmm ke fame mi fai venire, sarebbe un ottima merenda!!!

    ps. se hai dritte per un matrimonio invernale contact me! ;-) www.barbienonsposaken.blogpsot.com

    ReplyDelete
  6. sei un mitooo!!!la ricettina country kittiana l'aspettavo da tempo!adoro i dolcetti al riso!poi in versione monoporzione sono troppo carine!!!il canovaccio green gate ce l'ho pure io!!!ma quante cose abbiamo in comune noi due..a volte mi spavento!bacioni....
    P.S. come sempre hai una marcia in più,tocco di classe anche nel presentare la ricetta..la stampo subito...la metterei pure in cornice...

    ReplyDelete
  7. ciao fede...sembrano davvermo buone queste pastine!!!!!magari copia la ricetta anche se non ho la fantastica kichen-aid...bacionai e buon week end...rientro mercoledi in ufficcio!!baci
    simo

    ReplyDelete
  8. e brava fede..anche cuoca!!! =)
    io adoro i dolci e sopratutto fare i dolci..è l'unica cosa manuale che mi riesce.. eheh e vi metto tutta la mia creatività!! queste pastine sono bellissime e sicuramente buonissime! ma vuoi mettere l'enorme soddisfazione di mangiare le PROPRIE pastine di riso fatte con impegno piuttosto che andare a comprare quelle già fatte?!?!!

    ReplyDelete
  9. non sarai una cuoca, ma hai il kitchen aid...che per me è ancora un sogno quanto dovrò aspettare ancora? spero in un regalo ma la gente è dura a capire saluti marina

    ReplyDelete
  10. With your pastries weekend must be wonderful ;-)

    ReplyDelete
  11. Le cucine laboriose e incasinate sono le più belle! Vuoi mettere quelle case dove tutto è in perfetto ordine, ogni soprammobilino appoggiato nell'angolatura giusta... Mi mettono i brividi di freddo! Evviva a chi pasticcia e tenta, pur non sapendo bene quel che scappa fuori, amo chi è vitale!!!
    Un bacio cara Fede e... proverò, alla faccia della dieta!
    Silvia

    ReplyDelete
  12. Your pastries look delicious Federica! Thanks for sharing the recipe!
    Bye,
    Marian

    ReplyDelete
  13. Grazie Federica, anche io amo le pastine di riso.
    Ma sai che non costano più pochi euro? Per le tue 12 pastine avresti speso un piccolo capitale, quindi ben venga farsele da sè :-)

    ReplyDelete
  14. Fede grandiosaaaaaaaaaaaaa!!! sono buonissime queste pastine! ma sei una maga anche in cucina tesoro!!!! baci

    ReplyDelete
  15. che delizia, grazie per la ricetta!!!!!

    ReplyDelete
  16. sono proprio belle! ma a me non piacciono i dolci che contengono riso, lo so sarà strana :)
    a Siena vanno tantissimo delle frittelle dolci di riso, c'è un periodo dell'anno in cui c'è un banchetto in piazza del campo che fa solo quelle e si formano code incredibili..ma a me proprio non piacciono!
    io sono per i dolci cioccolatosi, tipo la Sacher! :)

    ReplyDelete
  17. mi sa che visto che per il fine settimana devo preparare dei dolcetti ti rubacchio la ricetta e la ripropongo hai miei amici :-))

    ReplyDelete
  18. I love your blog. So much fun to stop by.
    Debbie

    ReplyDelete
  19. Ma che weekend lungo! I ragazzi hanno scuola e io lavoro!!!! Affogherò il dispiacere nelle pastine di riso, voglio vedere se riuscirò a farle! Ciao, Clara.

    ReplyDelete
  20. Federica, what is the diference between normal rice and italian rice? I like this cake and would like to try it out.

    ReplyDelete
  21. Non sei mica andata a sceglierti una ricettina semplice però, caspita quanto lavoro, brava!
    Non ti ho ancora fatto le congratulazioni per il matrimonio, bene CONGRATULAZIONI e siete supemegafantastici, lasciatelo dire perchè è vero! I piccoli olivi come bomboniere sono un'idea eccezionale, vorrei averla avuta anch'io, trovo che sia scic e utile e bellissima invece delle solite patacche che propinano i negozi da bomboniere. Complimenti per TUTTO l'allestimento, MAGNIFICO TUTTO. Ti seguo sempre sai? Semprissimo,e con immenso piacere. Non commento quasi mai ma ci sono. Ah, stupendo anche il giardino, pian piano diventi una fata dei fiori! Non so se conosci Fairy Oak, ma credo ti piacerebbe questa lettura... ciao!

    ReplyDelete
  22. Francesca,
    Bene, siamo in grado di resistere se sento l'odore ....... e rendere la casa, quando hai appena cucinare.

    Un abbraccio da Barcellona.

    Bacci.

    Olga

    ReplyDelete
  23. Ciao Fede...
    intanto ti riformulo i miei piu sinceri auguri per il dolce evento...e poi Fede, se non ti di disturbo puoi ripassare dal mio blog ed eventualmente lasciare un giudizio sulle mie ultime creature

    un affettuoso abbraccio

    giulia

    ReplyDelete
  24. mmmm,che voglia,anche se non sei cuoca sei molto brava,complimenti!!!!

    ReplyDelete
  25. sembrano davvero buone!^_^
    io adoro fare dolci,anche se dopo la cucina e' un macello!!
    bacioni
    Karmen

    ReplyDelete
  26. ottimo l'aspetto...kissà il sapore...ho scaricato la ricetta ,magari uno di questi giorni ci provo!
    baci

    ReplyDelete
  27. mmmhhhhh! la presentazione promette bene.... oggi è domenica, vado a vedere se ho tutti gli ingredienti

    ReplyDelete
  28. Ciao Federica, te l'avrò sicuramente già scritto, ma io sono proprio matta per il tuo blog. I tuoi capolavori di cucito, la tua casa, i tessuti deliziosi che accosti, il tuo sorriso che rassicura nella foto laterale... ti adoro!
    Buona domenica
    Carmen

    ReplyDelete
  29. :-) ciao fedrica interessante la tua ricetta.... io invece sono mooolto appassionata di dolci vieni a trovarmi sul mio blog ciaoo

    ReplyDelete
  30. :-) ciao fedrica interessante la tua ricetta.... io invece sono mooolto appassionata di dolci vieni a trovarmi sul mio blog ciaoo

    ReplyDelete
  31. sono le pastine preferite anche del mio maritozzo :)
    proverò a farle! grazie per la ricetta

    ReplyDelete
  32. These look yummy, Federica! You are talented in soooooooo many ways!!! Thanks for sharing the recipe!
    Carly
    x

    ReplyDelete
  33. Ottimo lavoro ragazza!!Perfette a quest'ora per accompagnare una buona tazza di tea ;) Non le conoscevo e sembrano davvero buone!!Un bacio,buon weekend e...soprattutto Happy Halloween(Io per l'occasione ho sfornato cupcakes alla zucca)!!

    ReplyDelete
  34. haha ... ed io ho il problema che io sono qui in italia e la torte e i pudding che mi piacciono sono in inghilterra....

    ReplyDelete
  35. Yummmmyyyyyy!!!!They look so delicious!!!! I will try immediately:)You are great federica:)

    ReplyDelete
  36. Ciao Federica!
    Vedo che ti sei messa subito all'opera per combattere la nostalgia del cibo italiano!! E mi sembra che ti sia riuscito anche bene!! :-)
    Penso che proverò anche io la tua ricetta!!
    Un salutone!!
    Laura

    ReplyDelete
  37. grazie! ci proverò di sicuro!

    ReplyDelete

Grazie di ♥ per prenderti un pó di tempo a lasciarmi un messaggio del tuo passaggio, mi dispiace di non essere spesso in grado di rispondere ma sappi che la tua gentilezza mi fa felice.

Thank you from my ♥ for taking some time and leaving a sign of your visit on my blog, I am so sorry to often not being able to answer back, but please rest assured your kindness makes me happy.